Alla presenza del Gran Maestro Stefano Bisi, della Giunta del Goi e di esponenti della Libera Muratoria internazionale, il 19 aprile è stata inaugurata a Milano la nuova Casa Massonica di via Gian Battista Pirelli 5.

La nuova sede è aperta a tutti quei Fratelli che giungeranno a Milano dal mondo intero e che vorranno lavorare ritualmente con i Fratelli di Milano e della Lombardia. La Casa dispone anche di una ampio e confortevole ristorante.

La sede di 2.000 metri quadri, posta nel cuore di Milano, è servita da parcheggi, da linee di superficie, da linee metropolitane urbane e da una suburbana e si trova a poche decine di metri dalla stazione Centrale: è, dunque, facilmente raggiungibile non solo dai Fratelli milanesi e dell’area metropolitana, ma anche da quelli che provenendo da tutta la regione o da tutta Italia volessero lavorare in logge della città.

La Casa è stata realizzata grazie alla generosità dei Fratelli che acquistarono, 60 anni fa, la proprietà di Corso di Porta Nuova, la vendita della quale ha permesso di realizzare la nuova sede.

Va sottolineato il ruolo svolto dal Consigliere dell’Ordine Giorgio Mondina, che ha seguito con scrupolo e attenzione la costruzione dei Templi sotto il profilo della corretta interpretazione dei contenuti esoterici e simbolici. Quei contenuti che guideranno i Fratelli in un viaggio esoterico verso il cuore dell’edificio, dove tutte le parti che lo compongono, dall’ingresso (con i 10 gradini che rimanda alla completa realizzazione di se stessi) al percorso d’accesso all’Agorà (luogo di sosta e di riflessione, dove il richiamo ai valori sociali della Libertà, Uguaglianza e Fratellanza) ci rammenta la storia della nostra Istituzione.

Rassegna stampa

http://video.repubblica.it/edizione/milano/massoneria-dentro-la-casa-della-loggia-di-milano-i-politici-imparino-da-noi/198314/197357

http://www.tgcom24.mediaset.it/2015/video/a-milano-la-nuova-casa-dei-massoni_2054748.shtml